Categorie
Ultime Notizie

13.05.22 dalla Presidenza della Regione Siciliana

Dalla Presidenza: Il tributo agli infermieri «Presenza essenziale durante pandemia»; Risorse per la riclassificazione del personale «Ora avanti col rinnovo del contratto»; Le Zes siciliane diventano “super”. Sì a ulteriori agevolazioni alle imprese; I taxi servizio pubblico strategico per 3 anni garantiti contributi al settore; Due giorni con la carovana del Giro d’Italia. Sport e turismo binomio vincente per la Sicilia; La Fiera Mediterranea del Cavallo raddoppia; Buon compleanno Autonomia Siciliana; Covid, i contagi scendono ancora e sono quasi 13mila le quarte dosi; Da Paul Auster al premio Nobel Giorgio Parisi. Torna in grande stile il Taormina book festival; La Strage di Ustica rivive al Museo Riso di Palermo; Sostegno ai vigneti siciliani, ecco 13 milioni; Prosegue spedito il “maxi concorso” regionale. Ora tocca a funzionari e analisti del lavoro; i cantieri della regione

IL TRIBUTO AGLI INFERMIERI «PRESENZA ESSENZIALE DURANTE PANDEMIA»

Oltre 4.000 sono gli infermieri in servizio nelle 18 aziende del servizio sanitario regionale. Il 30 per cento di questi è stato stabilizzato. E altri sono stati contrattualizzati grazie alla condivisione delle graduatorie a tempo indeterminato. Un altro migliaio si prevede di reclutarne per raggiungere l’obiettivo di almeno cinquemila infermieri in servizio. Con questi numeri il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha ringraziato questa categoria di lavoratori della Sanità durante il congresso nazionale della Federazione ordini professioni infermieristiche, a Palermo. Un’occasione anche per riconoscere «un tributo agli oltre ottanta infermieri caduti durante la pandemia».

RISORSE PER LA RICLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE, ZAMBUTO: «ORA AVANTI COL RINNOVO DEL CONTRATTO»

Con l’approvazione all’Ars dell’articolo 4 della legge di Stabilità può partire il percorso che dovrebbe portare al rinnovo del contratto e alla riclassificazione dei dipendenti regionali. Sono stati completati, infatti, gli stanziamenti necessari e l’assessore alla Funzione pubblica Marco Zambuto non ha nascosto la soddisfazione per un risultato fortemente voluto dal governo Musumeci e raggiunto anche grazie alle interlocuzioni avviate con le organizzazioni sindacali. «Ora mi auguro che, con sindacati e Aran, si proceda speditamente verso il rinnovo del contratto», è l’auspicio dell’assessore.

LE ZES SICILIANE DIVENTANO “SUPER”. SÌ A ULTERIORI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE

Le Zes in Sicilia saranno pienamente operative e godranno anche di un sostanziale rafforzamento, diventando “super”. Con l’approvazione all’Ars dell’articolo 7 della Legge di stabilità, ‘”Agevolazioni in favore delle imprese localizzate nelle zone economiche speciali della Sicilia”, le attività all’interno di questo perimetro potranno usufruire di semplificazioni amministrative e agevolazioni economiche. Un risultato atteso da politica e operatori economici, al quale si aggiunge la costituzione dei comitati di indirizzo delle due Zes (Sicilia orientale e occidentale), di fatto le strutture di governo. Per l’assessore alle Attività produttive Mimmo Turano si tratta di «un reale trampolino di lancio per l’economia siciliana, su cui il governo regionale sta puntando con ulteriori agevolazioni fiscali. L’obiettivo è incrementare gli investimenti produttivi e attrarre nuovi capitali nell’isola».

I TAXI SERVIZIO PUBBLICO STRATEGICO PER 3 ANNI GARANTITI CONTRIBUTI AL SETTORE

Il governo regionale aveva scritto la norma. Adesso, dopo l’approvazione da parte dell’Assemblea regionale, il settore dei taxi può finalmente tirare un sospiro di sollievo. Per i prossimi tre anni la Regione garantirà un contributo annuo di 700 mila euro, da destinare alle cooperative e ai lavoratori dell’Isola, che hanno subito gravi perdite dovute prima alla pandemia e in seguito al “caro carburante”. Per l’assessore alle infrastrutture Marco Falcone si tratta di un atto doveroso nei confronti di un «servizio pubblico di importanza strategica e per questo meritevole di un appropriato sostegno pubblico».

DUE GIORNI CON LA CAROVANA DEL GIRO D’ITALIA. SPORT E TURISMO BINOMIO VINCENTE PER LA SICILIA

Da Avola alle pendici dell’Etna. Da Catania a Messina. Due giornate intense e di festa. La Sicilia ha riabbracciato il Giro d’Italia. La carovana rosa ha scelto l’Isola per le prime due tappe italiane, dopo l’esordio in Ungheria. Il Giro è molto più di un evento sportivo, è una grande vetrina internazionale. «Siamo convinti che la nostra Isola sia un luogo ideale per ospitare grandi eventi, che valorizzino il territorio e creino occasioni di sviluppo diffuso», commenta il presidente Musumeci. Sulla stessa linea l’assessore Messina: «Sport e turismo sono un connubio vincente». Grazie Giro d’Italia, all’anno prossimo.

LA FIERA MEDITERRANEA DEL CAVALLO RADDOPPIA

Gli impianti della tenuta di Ambelia, nel Catanese, e l’ippodromo della Favorita a Palermo. Doppio appuntamento per la Fiera Mediterranea del Cavallo, la manifestazione dedicata alle discipline equestri organizzata dalla Regione Siciliana con il supporto tecnico di Verona Fiere. Questa quarta edizione, che torna in primavera, si amplia e restituisce ai siciliani anche l’impianto palermitano. «Sarà una grande festa di sport e di gente, in due strutture di valenza internazionale», si augura l’assessore al Turismo, Manlio Messina. La strategia è ormai consolidata: sport e turismo come veicolo di promozione e attrazione dei visitatori in Sicilia.

BUON COMPLEANNO AUTONOMIA SICILIANA!

Settantasei. Tanti sono gli anni trascorsi da quel 15 maggio 1946 quando il Re d’Italia Umberto II, con Regio decreto, promulgò lo Statuto regionale, convertito poi in legge costituzionale (n.2/1948). È nata così la Regione Siciliana, ben 18 giorni prima della Repubblica Italiana. Un traguardo importante, fatto di luci e ombre, che quest’anno, dopo gli ultimi due di pandemia, torna a essere celebrato in presenza al Parco Orleans di Palermo, presso la presidenza della Regione. Ad aprire “le danze” alle 18 sarà la Fanfara del XII Reggimento Carabinieri Sicilia con l’Inno nazionale e quello siciliano “Madre Terra”. L’Orchestra sinfonica siciliana e la Massimo Youth Orchestra del Teatro Massimo, con la voce di Mario Incudine, eseguiranno alcune celebri arie liriche alternate a classici della musica popolare siciliana.  L’evento sarà trasmesso in diretta sulla pagina facebook della Regione.

COVID, I CONTAGI SCENDONO ANCORA E SONO QUASI 13MILA LE QUARTE DOSI

Buone notizie dall’ultimo Bollettino settimanale del Dasoe, dell’assessorato regionale alla Salute. Il Covid sembra avere frenato la sua corsa, complice la bella stagione i contagi continuano infatti a diminuire e l’incidenza si è ridotta del 13%. Siracusa e Messina sono le province che fanno registrare ancora i numeri più alti. Ma segnali positivi arrivano anche dal fronte vaccinazioni, con la seconda dose booster (quarta dose) che è stata somministrata a 12.853 cittadini in target.

DA PAUL AUSTER AL PREMIO NOBEL GIORGIO PARISI. TORNA IN GRANDE STILE IL TAORMINA BOOK FESTIVAL

Libri, dibattito scientifico, performance artistiche e spettacolo dal vivo. Torna in grande stile, dopo due anni di pandemia, Taobuk, il festival della letteratura, delle arti e del pensiero, realizzato con il sostegno della Regione Siciliana e in programma dal 16 al 20 giugno nella suggestiva cornice della Perla dello Jonio. Per la XII edizione del Taormina book festival, presentata al PalaRegione di Catania, gli organizzatori hanno messo insieme un parterre d’eccezione, circa 200 tra scrittori, saggisti, scienziati, musicisti e artisti vari che si confronteranno sul tema: “La Verità”. Tra i tanti ospiti, gli scrittori Paul Auster e Michel Houellebecq; il fisico premio Nobel Giorgio Parisi e l’infettivologo Matteo Bassetti; il regista Roberto Andò e l’attore Toni Servillo; la cantante Malika Ayane, il soprano Olga Peretyatko, il violinista Alessandro Quarta e l’ex primo ballerino del Bolshoi Jacopo Tissi.

LA STRAGE DI USTICA RIVIVE AL MUSEO RISO DI PALERMO

Alle 20.59 del 27 giugno 1980 il DC9 Itavia, in volo da Bologna a Palermo, precipita nel mar Tirreno. Passerà alla storia come la “Strage di Ustica”, in cui morirono 81 passeggeri. A 42 anni di distanza non è stata fatta piena luce: errore umano o incidente nel corso di un’esercitazione aerea internazionale? Per rievocare la tragedia, il Museo Riso di Palermo ha allestito, con il sostegno dell’Assessorato dei Beni Culturali, la mostra “Quello che doveva accadere. Pratica Poetica Politica”, di Giovanni Gaggia, a cura di Desirée Maida. Fino al 26 giugno, performance, disegni e arazzi per non dimenticare.

SOSTEGNO AI VIGNETI SICILIANI, ECCO 13 MILIONI

Ristrutturare i vigneti, renderli meccanizzabili e migliorare le tecniche di gestione degli impianti. Questo è il perimetro entro il quale potranno muoversi le imprese agricole per accedere ai finanziamenti previsti dal nuovo bando regionale delle Organizzazioni comuni dei mercati (OCM Vino), che punta ad adeguare la produzione viticola siciliana alle esigenze del mercato. Prevista una dotazione di 13 milioni di euro per la Campagna 2022/23. «Il governo Musumeci – afferma l’assessore all’Agricoltura Toni Scilla – mantiene la rotta verso il programma di sostegno ai settori vitivinicolo ed enologico, forte della brand reputation che la Regione ha consolidato negli ultimi 30 anni sui mercati internazionali». Domande entro il 31 maggio.

PROSEGUE SPEDITO IL “MAXI CONCORSO” REGIONALE. ORA TOCCA A FUNZIONARI E ANALISTI DEL LAVORO

Concluse le prove scritte per i 487 istruttori contabili e in corso quelle per gli operatori del mercato del lavoro dei Centri per l’impiego, prosegue il cammino dei concorsi regionali. Dal 17 al 24 maggio toccherà agli aspiranti 100 esperti funzionari del Ricambio generazionale dell’Amministrazione mettersi alla prova. Definite le date dei test scritti per gli aspiranti funzionari per il potenziamento dei Centri per l’impiego: si comincia dagli analisti e si prosegue con gli altri profili previsti dai bandi, per un totale di 537 nuovi addetti. Da definire il calendario per la selezione dei 46 agenti del Corpo forestale.

I CANTIERI DELLA REGIONE

A Castronovo di Sicilia (Pa) viene messo in sicurezza il costone roccioso che sovrasta il centro abitato. L’intervento è a cura della Struttura per il contrasto del dissesto idrogeologico. Grazie a un finanziamento di circa un milione di euro della Regione, a Taormina (Me) è stato aperto il cantiere per il restauro di Palazzo Corvaja, edificio risalente al Quattrocento e la cui struttura è stata realizzata a partire da una torre araba preesistente. Dopo decenni, a Giarre (Ct) si completa un’opera incompiuta, ovvero la realizzazione di 62 alloggi dell’Iacp. I lavori sono stati appaltati per circa cinque milioni di euro provenienti da un finanziamento dell’assessorato alle Infrastrutture.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Total
22
Share