Categorie
Ultime Notizie

Sequestrato hashish, crack e cocaina. Individuato e denunciato un rapinatore di un rifornimento

La Polizia di Stato di Siracusa ha rinvenuto e sequestrato 30 dosi di hashish, una dose di marijuana, 4 dosi di crack e 8 dosi di cocaina. I poliziotti del Commissariato di Noto hanno denunciato un gambiano. Gli agenti del Commissariato di Avola hanno individuato e denunciato un rapinatore di un rifornimento

SIRACUSA – SEQUESTRATA hashish, marijuana, crack e cocaina

Prosegue incessantemente il contrasto alla vendita ed al consumo di sostanze stupefacenti nelle cosiddette piazze dello spaccio siracusano. Durante uno dei quotidiani controlli antidroga, svolti nei pressi di Via Santi Amato, gli agenti delle Volanti hanno rinvenuto e sequestrato 30 dosi di hashish, una dose di marijuana, 4 dosi di crack e 8 dosi di cocaina.

Anche in questa occasione, la perizia e l’assiduità nei controlli da parte degli uomini diretti dalla dott.ssa Guarino ha consentito di togliere dal mercato locale altre dosi di droga pronte per essere vendute dai pusher agli assuntori della zona.

NOTO – DOPO AVER AVUTO UN ALTERCO CON ALCUNE PERSONE MINACCIAVA IL TITOLARE DI UN BAR PER NON AVER PRESO LE SUE DIFESE – DENUNCIATO UN GIOVANE GAMBIANO

Nella giornata di ieri, agenti del Commissariato di P.S. di Noto, al termine di una celere attività investigativa, hanno denunciato un giovane di 26 anni, bracciante agricolo, originario del Gambia, per il reato di minacce gravi continuate e porto di oggetti atti ad offendere. Il 3 aprile scorso, gli uomini diretti dal dott. Arena, transitando per via Napoli, notavano dei cocci di vetro per terra ed un giovane a torso nudo che, dopo aver inveito contro un gruppo di persone, si allontanava velocemente.

Successivamente il ventiseienne riferiva che, poco prima, all’interno di un Bar, aveva avuto un alterco con alcune persone, appartenenti ad un noto gruppo nomade stanziale a Noto, a seguito del quale andava in escandescenza lanciando bottiglie contro questi ultimi.

Il giorno successivo, lo stesso giovane gambiano si presentava nuovamente nel bar tenendo in mano un coltello e minacciava il titolare reo, a suo dire, di non aver preso le sue difese nel corso dell’accesa discussione verbale che lo aveva visto protagonista il giorno prima. Tornato un’altra volta nel Bar, stavolta armato di una catena, pretendeva di parlare con il titolare.

Gli accertamenti investigativi espletati, le sommarie informazioni acquisite da quanti erano a conoscenza dei fatti, consentivano, infine, di acquisire elementi di responsabilità penale a carico dell’uomo che, rintracciato e identificato, veniva denunciato.

AVOLA – INDIVIDUATO IL RAPINATORE DI UN DISTRIBUTORE DI CARBURANTI

Alle prime luci dell’alba di ieri, un uomo, armato di un grosso coltello e con il viso travisato da una maschera carnevalesca, faceva irruzione in un deposito di carburanti sito in Via Siracusa, si impossessava di circa 700 euro e si dileguava.

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Avola, prontamente giunti sul posto della rapina, iniziavano immediate indagini di polizia giudiziaria rese complicate dalla circostanza che il rapinatore non era immediatamente riconoscibile perché, durante tutte le fasi della rapina, ha utilizzato la maschera.

Ciononostante, gli inquirenti, grazie a meticolosi riscontri investigativi, riuscivano a riconoscere il rapinatore dai tratti corporei e dai movimenti.

Al termine dei riscontri, i poliziotti avolesi denunciavano per la rapina un noto soggetto di 32 anni, gravitante in ambienti malavitosi locali. Nelle campagne poco lontane dal luogo della rapina venivano ritrovati gli indumenti ed il coltello, ed a casa dell’indagato venivano sequestrati altri indumenti che l’uomo indossava durante la rapina.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Total
2
Share