Categorie
Ultime Notizie

Azione di contrasto all’abusivismo commerciale: sequestri e sanzioni

Controlli di contrasto all’abusivismo commerciale degli agenti del Commissariato di P.S. “Porta Nuova” Palermo: un Internet Point dava accesso a siti esteri di giochi online. Altre attività avevano lavoratori irregolari e assenza di valutazione per la sicurezza

Non si arresta l’attività di contrasto all’abusivismo commerciale e ad ogni altra forma di illegalità sul territorio cittadino da parte della Polizia di Stato. Nel corso degli ultimi giorni poliziotti appartenenti al Commissariato di P.S. “Porta Nuova”, nell’ambito di specifici servizi finalizzati al contrasto agli illeciti riguardanti i giochi e le scommesse, nonché gli apparecchi da intrattenimento per il gioco a distanza (slot machine ed altre apparecchiature), con particolare attenzione alle strutture ricettive ed alle agenzie di scommesse, ha proceduto al controllo di una attività commerciale del settore.

Nelle maglie dell’attività ispettiva è caduto, questa volta un Internet Point del “Villaggio Santa Rosalia”, dove i poliziotti, coadiuvati da funzionari dei Monopoli di Stato, hanno riscontrato irregolarità per 4 postazioni PC, in quanto questi davano accesso illegittimamente a siti esteri per il gioco online. Questi computer, sono risultati a disposizione degli avventori in violazione dell’art.110 comm. 6,7 e 9 lettera F quater del TULPS, pertanto al gestore dell’esercizio commerciale è stata elevata una sanzione amministrativa di 40.000,00 euro ed il sequestro amministrativo delle 4 postazioni pc.

I poliziotti del Commissariato di P.S. “Porta Nuova”, questa volta con l’ausilio di personale dell’Ispettorato del Lavoro Regione Sicilia, della Polizia Municipale e dai tecnici dell’Enel, nell’ambito di servizi specifici finalizzati agli illeciti riguardanti il furto di energia elettrica, l’abusivismo commerciale e la prestazione di lavoro in nero, hanno proceduto al controllo di tre attività commerciali attive nel quartiere Boccadifalco.

Nella circostanza, durante il controllo ad un panificio, sono state rilevate irregolarità di natura amministrativa riguardanti la regolarizzazione di un dipendente, pertanto al gestore dell’esercizio commerciale è stata elevata una sanzione amministrativa ammontante a 54.770 euro, sono state inoltre riscontrate violazioni di natura penale per la mancata registrazione del Documento di Valutazione dei Rischi (Sicurezza sul Lavoro) con conseguente ed immediata sospensione dell’attività, con l’elevazione di una sanzione amministrativa a carico del gestore, pari a 34.576 euro.

Anche in un altro panificio della zona, sottoposto ad accesso ispettivo, sono state riscontrate violazioni di natura amministrativa riguardanti la mancata regolarizzazione di un dipendente, con l’elevazione di una sanzione amministrativa per il proprietario pari a 9.500 euro, anche in questo caso sono state rilevate violazioni di natura penale per la mancata registrazione del Documento di Valutazione dei Rischi (Sicurezza sul Lavoro) con conseguente ed immediata sospensione dell’attività, con l’elevazione di una sanzione pari a 28.113 euro.

I controlli continueranno nel corso delle prossime settimane.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Total
7
Share