Categorie
Ultime Notizie

2 indagati ed oltre 3.000 persone controllate: il bilancio dell’attività della Polizia ferroviaria siciliana

2 indagati, 3.112 persone controllate, 37 treni presenziati, 38 veicoli ispezionati e 275 pattuglie impegnate nei servizi di vigilanza in stazione, a bordo treno e lungo la linea ferroviaria questo il bilancio delle principali attività di controllo, nel periodo dal 25 aprile all’1° maggio 2022, della Polizia ferroviaria in tutta la Sicilia che ha rafforzato i servizi di vigilanza in occasione della festività dei lavoratori del 1° maggio 2022

2 indagati, 3.112 persone controllate, 37 treni presenziati, 38 veicoli ispezionati e 275 pattuglie impegnate nei servizi di vigilanza in stazione, a bordo treno e lungo la linea ferroviaria questo il bilancio delle principali attività di controllo, nel periodo dal 25 aprile all’1° maggio 2022, della Polizia ferroviaria in tutta la Sicilia che ha rafforzato i servizi di vigilanza in occasione della festività dei lavoratori del 1° maggio 2022.

In data 27 aprile si è svolta la IV Operazione “Stazioni Sicure”, dedicata, a livello nazionale, al contrasto delle attività illecite ed alla prevenzione di possibili azioni improntate all’illegalità nelle stazioni o aree ferroviarie, cui hanno partecipato le unità cinofile delle Questure di Palermo e Catania, nelle stazioni di Palermo, Catania di Messina.

A Palermo, durante i controlli sono stati identificati due cittadini extracomunitari che sono stati segnalati all’ A.G.  per l’ingresso ed il soggiorno irregolare sul territorio nazionale, ai quali è stato notificato il decreto di espulsione.

A Catania, gli agenti si sono resi protagonisti del salvataggio di un cane che si era smarrito nei pressi della stazione ferroviaria. I poliziotti, appresa la notizia dell’allontanamento del cane dalla stessa padrona e che l’animale era stato visto lungo la linea ferrata, hanno attivato tutte le procedure di sicurezza, pattugliando la sede ferrata, finché sono riusciti a rintracciarlo nei pressi della galleria ferroviaria “Zurria”. L’animale, una levriera di nome “Febe” è stata così consegnata alla sua padrona che ha ringraziato gli operatori della Polfer.

L’attività di prevenzione e repressione è stata affiancata, come sempre, dall’impegno nelle scuole per l’educazione alla legalità e alla sicurezza ferroviaria.  Gli operatori della Polizia ferroviaria di Palermo, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità “Train… to be cool”, hanno tenuto degli incontri sull’educazione alla legalità e alla sicurezza ferroviaria presso l’Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” di Palermo, cui hanno partecipato un congruo numero di alunni della scuola secondaria di primo grado.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Total
1
Share