Categorie
Cronaca

Sanzionati titolari bar che non facevano uso di mascherina: 400+3000+5gg di chiusura

SANZIONATI DALLA POLIZIA DI STATO DI AGRIGENTO CHE HA CHIUSO PER 5 GG IL LOCALE

La Polizia di Stato di Agrigento, nell’ambito delle attività istituzionali volte al rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica ancora in atto, in questi giorni ha effettuato un mirato servizio nella città di Sciacca. In particolare nella serata dell’11, ha effettuato numerosi controlli sia nelle zone periferiche che del centro storico, focalizzando l’attenzione soprattutto nelle strade interessate da un elevato numero di passanti ed avventori in prossimità di piazze e locali d’intrattenimento.

Nel corso delle attività sono stati eseguiti 5 controlli amministrativi ad altrettanti esercizi commerciali (bar, pub, ristoranti), di cui 1 risultato non ottemperante alia vigente disciplina in materia pandemica – i due titolari all’interno non facevano uso della prescritta mascherina di protezione – e pertanto sanzionati ai sensi dell’art. 4 c. 1D.L. n. 19/2020 al pagamento di una somma da euro 400, 00 ad euro 3000,00, con ulteriore sanzione accessoria della chiusura per giorni 05.

I servizi sono stati altresì estesi in Piazza Duomo ove era stata già segnalata l’abitudine di parcheggiare veicoli in zona pedonale e pertanto sono state elevate n. 18 contravvenzioni al CDS ad altrettante autovetture. Nel corso della serata, infine si e proceduto al controllo di numerose astanti e persone, nonché delle relative autovetture.

DENUNCIATO 54ENNE FAVARESE CHE IN AUTO AVEVA PARECCHIE CONFEZIONI DI PROFUMI TESTER SENZA AVERE FORNITO UNA SPIEGAZIONE

Gli operatori della Polizia di Stato di Agrigento, il 12 c.m. durante un regolare servizio di controllo del territorio, in località Salita Coniglio, procedevano al controllo di un’autovettura, a bordo della quale vi era un signore di quarant’anni, residente a Favara.

Il conducente dell’auto, a causa del suo atteggiamento nervoso, insospettiva gli operatori della Sezione Volanti, i quali, pertanto, decidevano di proceder a un controllo più approfondito. In seguito al controllo effettuato emergeva che l’uomo aveva con sé diverse confezioni di profumi tester, di marche diverse, imballati singolarmente in apposite confezioni sulle quali era ben impressa la dicitura di divieto di vendita al pubblico. Il signore tuttavia non era in grado di fornire una valida spiegazione in merito alla provenienza sospetta dei tester.

Gli operatori di polizia della Sezione Volanti della Questura di Agrigento, pertanto, provvedevano a sequestrare le diverse confezioni di profumi ed a denunciare in stato di libertà il soggetto per il reato di ricettazione. La posizione dell’indagato è attualmente al vaglio dell’Autorità giudiziaria.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Total
0
Share