Categorie
Ultime Notizie

Continuano gli sbarchi: nel 2022 intensificati del 30%. Si attende un aumento

Questa notte ci sono stati a Lampedusa 9 diversi sbarchi con circa 280 migrati che hanno raggiunto l’isola. All’hotspot di contrada Imbriacola, dopo un trasferimento effettuato in mattinata, sono presenti 801 ospiti, a fronte dei circa 250 posti disponibili. Il Ministro degli Interni Lamorgese: presto un nuovo decreto flussi*. La crisi alimentare che rischia di colpire i Paesi più poveri, per via del grano bloccato a causa della guerra. Presso l’hotspot di Lampedusa è stata inaugurare una ludoteca per bambini dai 3 ai 14 anni

Questa notte ci sono stati a Lampedusa 9 diversi sbarchi con circa 280 migrati. All’hotspot di contrada Imbriacola, dopo un trasferimento effettuato in mattinata, sono presenti 801 ospiti a fronte dei circa 250 posti disponibili.

Durante la notte la Guardia di finanza ha intercettato a 4 miglia dalla costa un barcone di 11 metri con 73 migranti. Poco dopo, a 20 miglia, ne sono stati individuati altri 73, fra cui una donna, su una imbarcazione di 10 metri.

La Guardia costiera ha bloccato un barchino di 5 metri con 10 tunisini a bordo; altri 13 sono stati intercettati dalla motovedetta delle Fiamme gialle. Sono invece sbarcati direttamente a Cala Pisana 57 tunisini.

Sempre durante la notte sono stati bloccati altri due gruppi di 15 e 13 tunisini, mentre all’alba sono sbarcati altri 14 e 13 migranti provenienti da Pakistan, Siria e Sudan.

Continuano gli sbarchi: nel 2022 intensificati del 30%. Si attende un aumento

Dal primo gennaio al 3 giugno di quest’anno sono arrivati in 20.028 dai 14.962 dello stesso periodo del 2021. Guerra, crisi del grano e clima potrebbero intensificare l’arrivo di migranti sul territorio italiano. Il Ministro Lamorgese: presto un nuovo decreto flussi*.

“Se l’anno scorso si è trattato di 70 mila persone, quest’anno i numeri saranno più elevati”. Lo ha specificato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese “Si sta lavorando alla Presidenza del Consiglio verificando la possibilità di accelerare le procedure perché manca personale in settori specifici. Ricordo il protocollo di 10 giorni fa con il ministero del Lavoro per inserire nel circuito dell’edilizia coloro che sono titolari di protezione internazionale o la cui pratica è in via di esame. Stiamo verificando un analogo protocollo per altre categorie”.

La Ministra dell’Interno pochi giorni addietro aveva anche lanciato l’allarme sulla crisi alimentare che rischia di colpire i Paesi più poveri, per via del grano bloccato per la guerra in Ucraina “Bisogna agire in fretta, altrimenti ci troveremo di fronte a un’emergenza umanitaria con un aumento dei flussi migratori diretti verso le frontiere della Ue”.

Continuano gli sbarchi: nel 2022 intensificati del 30%. Si attende un aumento

Intanto una settimana addietro presso l’hotspot di Lampedusa è stata inaugurare una ludoteca per bambini dai 3 ai 14 anni. La cooperativa sociale Badia Grande, che da marzo gestisce la struttura di contrada Imbriacola, ha adibito una stanza ad area giochi per dare la possibilità ai piccoli che approdano sull’isola assieme ai nuclei familiari e ai minori stranieri non accompagnati di trascorrere in maniera più piacevole e serena il periodo della loro permanenza.

* Il Decreto Flussi: Il numero massimo (cd quote) di cittadini stranieri provenienti dal Paesi extra Ue che ogni anno possono fare ingresso in Italia dall’estero per lavorare viene definito nel cd Decreto flussi. Nel decreto vengono previste quote di ingresso distinte per i lavoratori stagionali, i lavoratori autonomi e i lavoratori subordinati non stagionali. Vengono inoltre fissate quote per convertire in lavoro i permessi di soggiorno rilasciati per motivi di studio o per convertire in lavoro subordinato non stagionale i permessi di soggiorno rilasciati per lavoro stagionale. L’invio da parte di un datore di lavoro, italiano o straniero regolarmente residente in Italia, della richiesta di nulla osta per l’assunzione di un lavoratore extracomunitario rappresenta il momento di avvio dell’intera procedura. La domanda per ottenere il nulla osta al lavoro può essere presentata, attraverso l’apposita piattaforma online all’indirizzo https://portaleservizi.dlci.interno.it/, solo a partire dalla data indicata dal decreto flussi. Le domande vengono esaminate sulla base del rispettivo ordine cronologico di presentazione, attraverso un’istruttoria che coinvolge l’Ispettorato Territoriale del Lavoro – competente alla verifica della validità delle condizioni contrattuali contenute nella domanda – e l’Ufficio Immigrazione della Questura, incaricata della verifica delle condizioni di ammissibilità del lavoratore nel territorio Schengen.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Total
46
Share