Categorie
Ultime Notizie

2.900 persone controllate dalla Polfer siciliana

Un indagato, 2.977 persone controllate, 36 treni presenziati, 28 veicoli ispezionati e 306 pattuglie impegnate nei servizi di vigilanza in stazione, a bordo treno e lungo la linea ferroviaria: è questo il bilancio delle principali attività di controllo, nel periodo dal 16 al 22 maggio 2022, della Polfer, la Polizia Ferroviaria in tutta la Sicilia

Un indagato, 2.977 persone controllate, 36 treni presenziati, 28 veicoli ispezionati e 306 pattuglie impegnate nei servizi di vigilanza in stazione, a bordo treno e lungo la linea ferroviaria: è questo il bilancio delle principali attività di controllo, nel periodo dal 16 al 22 maggio 2022, della Polfer, la Polizia Ferroviaria in tutta la Sicilia.

Nella settimana appena trascorsa la Polfer siciliana è stata anche impegnata nella quinta giornata dell’anno denominata operazione “Oro Rosso” dedicata, a livello nazionale, al contrasto del fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario, nel corso della quale sono stati svolti mirati controlli anche alle attività dei rottamai.

2.900 persone controllate dalla Polfer siciliana

6 le persone scomparse ritrovate dai poliziotti, tra cui un anziano affetto da Alzheimer che gli agenti, allertati dalla convivente, hanno rintracciato in un’ambulanza nelle vie adiacenti la stazione centrale di Palermo.

5 minori stranieri che erano fuggiti da un centro di accoglienza dell’agrigentino sono stati rintracciati all’interno della stazione di Agrigento mentre erano in procinto di prendere un treno per il capoluogo di regione.

A Palermo, gli agenti della Polfer hanno restituito a due viaggiatori le borse che avevano dimenticato a bordo di diversi treni regionali.

L’attività di prevenzione e repressione è stata affiancata, come sempre, dall’impegno nelle scuole per l’educazione alla legalità e alla sicurezza ferroviaria. Gli operatori della Polizia ferroviaria di Palermo, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità “Train… to be cool”, hanno tenuto   incontri con circa 70 bambini delle primarie degli Istituti “Giotto – Cipolla” di Palermo e “Rita Levi Montalcini” di Partanna (Tp).

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Total
5
Share